Dopo avere acquistato una villa, facente parte di un residence, una coppia chiese di elaborare una diversa soluzione distributiva rispetto a quella proposta dalla società immobiliare. La progettazione riguardò quindi i soli spazi interni, malgrado l'abitazione fosse alle prime fasi di costruzione. Non fu cioè possibile modificare l'impianto strutturale della casa, né l'involucro esterno (murature perimetrali, coperture e finiture esterne).
Sarò sempre grato a Valeria e Fabio per la fiducia incondizionata che mi concessero da subito e alla conseguente libertà progettuale di cui ho goduto. Dalla semplice proposta distributiva, l'incarico si trasformò in un vero e proprio percorso di interior design, stanza per stanza, includendovi anche il disegno di quasi tutti gli arredi. Fu un lavoro lungo e di grande soddisfazione. Non vi è stato un ambito del progetto, un solo dettaglio lasciato al caso: tutto è stato disegnato, curato e gestito in cantiere con grande attenzione.
Questa scheda di progetto include la realizzazione della piscina (eseguita qualche anno dopo).
Considero questo lavoro un valido esempio del tipo di approccio che questo studio considera normale per il tipo di qualità, di cura e di servizio che si desidera dare al cliente.

 

Credits
Committente | Client:
Privato | Privat
Superficie lorda | Gross floor area:
445 mq |sqm
Progetto | Design date:
07.2002 - 05.2006
Cantiere | Works date:
01.2002 - 12.2006
Progetto | Design:
Giovanni Rizzi
Collaboratori | Collaborators:
Claudio Criscione
Progetto I.E. | Electrical Sys consultant:
(Fornito dalla società immobiliare)
DL | P&C Management:
A | SIGNS
Sicurezza cantiere | Safe & Health Management:
(Fornito dalla società immobiliare)
Fotografie | Photography:
Beppe Raso, A | SIGNS